Riabilitazione

Il Servizio di Riabilitazione Acquatica
La Terapia Acquatica aggiunge una nuova dimensione alla Riabilitazione. Può essere utilizzata in sostituzione o come supplemento alla terapia con esercizi praticata tradizionalmente in palestra e rappresenta uno strumento ideale per il recupero motorio. In acqua i movimenti sono più fluidi in quanto favoriti dal minor peso del paziente. L’acqua oppone una resistenza costante al moto articolare, ciò costituisce un elemento di vantaggio per il paziente nella delicata fase del recupero funzionale. I nostri terapisti possono incrementare i livelli di esercizio terapeutico e di attività funzionale in condizioni di sicurezza ed assenza di dolore. La sezione per la Riabilitazione In Acqua è localizzata all’interno del Centro, vi si accede attraverso spogliatoi differenziati per uomini e donne e comprende 4 diverse vasche a temperatura variabile:

• Una Vasca da 4mt per 5mt con 2 profondità diverse, 120 e 130 cm, e temperatura di 33°C per la rieducazione dei postumi di affezioni ortopediche e neurologiche. Terapisti della riabilitazione specificatamente formati per la idrochinesiterapia operano in vasca a fianco dei pazienti in un ambiente dal favorevole impatto emotivo, confortevole e rilassante; la vasca è dotata di un sistema di nuoto controcorrente per il nuoto e la deambulazione in condizioni di stazionarietà;
• Due Percorsi Vascolari della lunghezza di 6 mt ciascuno con acqua a temperatura differenziata (27°C e 33°C) con idromassaggi sulle pareti e getti d’aria (geyser) sul fondo. Il sistema è utilizzato per il trattamento delle vasculopatie, per gli edemi e i gonfiori e per la cura della cellulite agli arti inferiori. Il sistema dei percorsi vascolari viene inoltre utilizzato per la riabilitazione del passo nei postumi di affezioni di pertinenza ortopedica o neurologica che esitano in limitazioni della capacità deambulatoria.

 

• Una Vasca per l’idromassaggio da 3 mt per 3 mt circa con acqua a temperatura di 33°C in cui potenti getti di idromassaggio si proiettano sulla regione dorsale e lombare sul paziente comodamente seduto.
Ecco alcuni esempi di condizioni patologiche che possono avvalersi di esercizi e procedure riabilitative in ambiente acquatico:

Artropatie degenerative ed interventi di protesi articolare
• Esercizi in condizione di compressione articolare limitata
• Incremento progressivo del range di movimento articolare

 Lombalgia
• Esercizi di mobilità/stabilità in assenza di compressione articolare
• Esercizi di trazione ed allungamento (stretching)

 

Traumi o chirurgia dell’anca, ginocchio o caviglia
• Controllo dell’edema
• Esercizi di incremento progressivo del peso e di stabilizzazione
• Riduzione delle forze di compressione articolare
• Training del passo

Traumi e chirurgia della spalla
• Resistenza e stabilità multidirezionale
• Stabilizzazione scapolo-omerale

Riabilitazione nello sport
• Nuoto e deambulazione controcorrente

 

Dolore cronico
• Esercizi per pazienti con difficoltà alla pratica delle attività motorie in palestra
• Esercizi di condizionamento aerobico a basso impatto

News ed eventi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi